motore di ricerca

Unione

Presidente, Giunta, Consiglio, Dove siamo, Contatti... Entra nella sezione  Unione

Istituzione

Istituzione servizi sociali educativi e culturali dell'unione dei comuni dell'appennino bolognese ... Entra nella sezione  Istituzione

Servizi

Ambiente, Forestazione, Difesa del suolo, Attività produttive, Servizi sociali, ... Entra nella sezione  Servizi
ultima modifica: Ivan Bertusi  23/07/2020

pon inclusione

 

Con il PON Inclusione 2014-2020, cofinanziato dal Fondo sociale europeo, per la prima volta i fondi strutturali intervengono a supporto delle politiche di inclusione sociale. Il PON, in particolare, intendecontribuire al processo che mira a definire i livelli minimi di alcune prestazioni sociali, affinché queste siano garantite in modo uniforme in tutte le regioni italiane, superando l'attuale disomogeneità territoriale.


Il Programma, negoziato con la Commissione Europea in un'epoca in cui era allo studio la misura che sarebbe stata denominata SIA (Sostegno per l'inclusione attiva), si è rivelato uno strumento prezioso di accompagnamento della riforma che nel 2018 ha portato alla misura nazionale di contrasto alla povertà denominata REI (Reddito di inclusione) e che oggi supporta l’attuazione del Reddito di cittadinanza, la più recente misura di sostegno al reddito introdotta nel 2019.


Il Programma, a prescindere dalla specificità delle diverse misure, ha l'obiettivo di creare un modello di welfare basato sull'inclusione attiva, rafforzando i servizi territoriali e il loro ruolo nei confronti dei cittadini beneficiari delle misure di sostegno al reddito.


Il PON Inclusione si raccorda con il Programma Operativo FEAD (Fondo di aiuti europei agli indigenti), oltre che con i Programmi operativi regionali e il PON Città Metropolitane.


In particolare l'Avviso n. 3/2016 ha destinato 486 milioni di euro agli Ambiti territoriali per potenziare i servizi sociali dedicati ai beneficiari delle misure di sostegno al reddito e per sostenere interventi di inclusione socio-lavorativa loro rivolti, da realizzarsi nel periodo 2016-2019 in conformità con le Linee guida condivise in Conferenza unificata. Nel marzo 2019 la scadenza per l'attuazione di tali interventi è stata prorogata al 31/12/2020.

Per ricevere i finanziamenti dei progetti relativi all'Avviso n. 3/2016 il Distretto dell’Appennino bolognese (Ambito territoriale) ha presentato un progetto, poi valutato e ammesso a finanziamento dall'Autorità di Gestione, stipulando con quest'ultima una Convenzione di sovvenzione per formalizzare l'iter di attuazione.

I fondi Pon Inclusione assegnati  al Distretto dell’Appennino bolognese, pari a 131.505,00 euro, hanno consentito l'implementazione delle misure a contrasto della povertà (SIA/REI-RES/RDC) mediante l’assunzione di risorse mirate a rafforzare i Servizi Sociali, in particolare si è investito sul Segretariato Sociale, attraverso il coordinamento della rete degli sportelli sociali, e sul Servizio Sociale Professionale nella fase di presa in carico e di attuazione/monitoraggio del progetto personalizzato.

Risultato
  • 3
(6254 valutazioni)


Unione dei Comuni
dell'Appennino Bolognese
Indirizzo: P.zza della Pace 4 40038, Vergato (BO) - Sede Operativa Via Berlinguer 301 - 40038, Vergato (BO)
telefono: 051911056 - 0516740158   fax: 051-911983  CF: 91362080375
PEC UNIONE unioneappennino@cert.provincia.bo.it
PEC ISTITUZIONE
isec.unioneappennino@cert.cittametropolitana.bo.it

Sito web realizzato da Ai4Smartcity s.r.l. © 2022