motore di ricerca

Unione

Presidente, Giunta, Consiglio, Dove siamo, Contatti... Entra nella sezione  Unione

Istituzione

Istituzione servizi sociali educativi e culturali dell'unione dei comuni dell'appennino bolognese ... Entra nella sezione  Istituzione

Servizi

Ambiente, Forestazione, Difesa del suolo, Attività produttive, Servizi sociali, ... Entra nella sezione  Servizi

dettaglio della notizia

Questa è la pagina di approfondimento della notizia che hai scelto.

ultima modifica: Carmine Caputo  01/12/2019

La Collezione Marini di strumenti musicali meccanici in mostra negli spazi della Rocchetta Mattei

notizia pubblicata in data : sabato 23 novembre 2019

Piano Debain

Una nuova sinergia condivisa tra Fondazione Carisbo, Comune di Grizzana Morandi, Unione dei comuni dell’Appennino bolognese e Città metropolitana di Bologna per arricchire il percorso di visita della Rocchetta Mattei, meta sempre più di spicco nel panorama culturale e turistico, nazionale e internazionale.

È l’esito del progetto che vedrà la collocazione permanente di alcuni strumenti musicali meccanici della Collezione Marini, all’interno degli spazi aperti al pubblico della Rocchetta Mattei. A partire da sabato 23 novembre 2019 i visitatori del castello potranno ammirare parte della straordinaria collezione raccolta dall’industriale romagnolo Marino Marini (1907-1985). Una collezione in grado di stimolare sia l’amore per la musica, sia l’interesse per la geniale meccanica che consentiva la produzione automatica del suono e la fruizione “popolare” di ogni tipo di musica.

La Fondazione Carisbo è proprietaria del complesso monumentale della Rocchetta Mattei, parzialmente ristrutturato e adibito ad accogliere attività espositive e museali. Il castello è concesso in comodato d’uso al Comune di Grizzana Morandi, che ne cura la gestione in collaborazione con l’Unione dei Comuni dell’Appennino Bolognese e la Città metropolitana di Bologna. La Fondazione è inoltre proprietaria della Collezione Marino Marini di strumenti musicali meccanici (assoggettata al regime vigente per i beni di particolare interesse culturale per effetto di apposito vincolo ministeriale nel 1985, con estensione della dichiarazione nel 2005): con questa iniziale esposizione degli strumenti all’interno della Rocchetta, si rafforza dunque l’impegno indirizzato a conseguire gli obiettivi di conservazione, conoscenza e valorizzazione di entrambi i beni culturali di grande interesse, con ricadute positive sull’intero territorio montano bolognese.

«La Fondazione Carisbo acquistò nel 2007 la Collezione dopo la morte di Marini dai suoi eredi – afferma il Presidente Carlo Monti –, trasferendo gli strumenti a Riola di Vergato nel 2009. Il nostro intervento ha così evitato che venisse dispersa la tradizione della musica meccanica, che ad esempio tanti altri paesi europei hanno mantenuto sempre viva, dando continuità e rinnovando il complesso lavoro di studio, di restauro e di valorizzazione degli strumenti. Oggi compiamo un primo passo verso la restituzione al pubblico e a tutti gli appassionati di una Collezione le cui origini risalgono agli anni Cinquanta e che nei primi anni Settanta risultava, con già quattrocento strumenti, la più grande collezione italiana di strumenti automatici e una delle più grandi al mondo. Si tratta di un primo passo poiché nel 2020 è in programma l’ampliamento dell’esposizione permanente, sia all’interno della Rocchetta sia nell’attiguo edificio detto “Mercantone”, oggetto nei prossimi mesi di un’apposita ristrutturazione per la fruizione di decine di altri pregevoli strumenti».

«Accolgo con curiosità e piacere questa nuova collezione che la Fondazione Carisbo mette a disposizione di tutta la comunità – dichiara il Sindaco della Città metropolitana, Virginio Merola –, un’esposizione di strumenti molto particolari che va ad arricchire il patrimonio della città metropolitana, a testimonianza della fervida realtà musicale che da secoli contraddistingue il nostro territorio e Bologna, proprio per questo riconosciuta “Città Creativa della musica” dall’UNESCO».

«La Collezione Marini rappresenta per la Rocchetta Mattei e l'intero territorio dell’Appennino bolognese una straordinaria opportunità, che andrà ad arricchire ulteriormente l'offerta culturale e turistica – commenta il Sindaco di Grizzana Morandi, Franco Rubini –. Si tratta di risultati che non sarebbe stato possibile conseguire senza la fattiva collaborazione tra il nostro Comune e attori diversi come la Fondazione Carisbo, la Città metropolitana di Bologna e l’Unione dei comuni dell’Appennino bolognese».

Risultato
  • 3
(52 valutazioni)
Calendario Eventi
<< dicembre 2019 << L M M G V S D             1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31          
Unione dei Comuni
dell'Appennino Bolognese
Indirizzo: P.zza della Pace 4 40038, Vergato (BO) - Sede Operativa Via Berlinguer 301 - 40038, Vergato (BO)
telefono: 051911056 - 0516740158   fax: 051-911983  CF: 91362080375
PEC UNIONE unioneappennino@cert.provincia.bo.it
PEC ISTITUZIONE
isec.unioneappennino@cert.cittametropolitana.bo.it
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa Srl Copyright © 2014