motore di ricerca

Unione

Presidente, Giunta, Consiglio, Dove siamo, Contatti... Entra nella sezione  Unione

Istituzione

Istituzione servizi sociali educativi e culturali dell'unione dei comuni dell'appennino bolognese ... Entra nella sezione  Istituzione

Servizi

Ambiente, Forestazione, Difesa del suolo, Attività produttive, Servizi sociali, ... Entra nella sezione  Servizi

HOME » Digital divide

ultima modifica: eros leoni  09/02/2017

Digital Divide


Il digital divide, o divario digitale, è il divario esistente tra chi ha accesso effettivo alle tecnologie dell'informazione (in particolare personal computer e internet) e chi ne è escluso, in modo parziale o totale. Sebbene i motivi di esclusione possano essere variegati e comprendere variabili socioeconomiche quali condizioni finanziarie, livello d'istruzione, età, alfabetizzazione, in questa sede si fa riferimento soprattutto al divario legato a motivazioni infrastrutturali. Cioè all'impossibilità o alla difficoltà, a parità di altre condizioni, di accedere alla società dell'informazione per l'indisponibilità di infrastrutture civili (tubi, pali, antenne), per l'assenza o l'inadeguatezza di strutture passive quali la fibra ottica, e per l'indisponibilità di apparati attivi quali le centrali di commutazione.

Il contrasto al digital divide è uno degli obiettivi che si è posta la Regione Emilia-Romagna, tramite la sua società Lepida SpA che ha il compito di abilitare le infrastrutture del territorio per rispettare gli obiettivi europei (2Mbps nel 2013, 30Mbps disponibili al 100% utenza nel 2020 e 100Mbps utilizzati dal 50% utenza nel 2020) sfruttando tutte le soluzioni possibili, anche modelli pubblico-privati con multiservizi, operatori di telecomunicazioni e altre società in-house.

La Città Metropolitana ha a sua volta attivato un monitoraggio del territorio bolognese per individuare le diverse risorse a disposizione delle aree provinciali.

Per quanto riguarda l'Unione dei Comuni dell'Appennino Bolognese, nel 2015 ha pubblicato un bando tramite il quale ha avviato un'indagine di mercato rivolta agli operatori di telecomunicazione, con l'obiettivo di raccogliere manifestazioni di interesse per la presentazione di progetti volti al superamento del digital divide nei territori dei Comuni dell’Unione.

Sulla base di questa e di altre iniziative regionali, nazionali o private, gli operatori che offrono servizi di banda ultralarga sul territorio sono:

Acantho (www.acantho.it)

Airgrid (http://internet.airgrid.it)

Eolo (www.eolo.it)

Wifi Division (www.wifidivision.it)

Cheapnet  (www.cheapnet.it)

Pop Wifi (http://www.popwifi.it/)

Wimore (www.wimore.it)

 

Tutti gli operatori elencati offrono nel loro sito uno strumento per la verifica puntuale della copertura.



Se sei un operatore del territorio e vuoi inserirti nell'elenco, o se semplicemente vuoi maggiori informazioni, scrivi a digitaldivide@unioneappennino.bo.it

 

Contenuti correlati:

Presentazione di Regione Emilia-Romagna al comune di Vergato

Risultato
  • 3
(2045 valutazioni)


Calendario Eventi
<< novembre 2017 << L M M G V S D     1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30                    
Unione dei Comuni
dell'Appennino Bolognese
Indirizzo: Piazza della Pace, 4 - 40038, Vergato (BO)
telefono: 051911056 - 0516740158   fax: 051-911983  CF: 91362080375
Posta elettronica certificata (PEC) unioneappennino@cert.provincia.bo.it  e-mail: info@unioneappennino.bo.it
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa Srl Copyright © 2014