motore di ricerca

Unione

Presidente, Giunta, Consiglio, Dove siamo, Contatti... Entra nella sezione  Unione

Istituzione

Istituzione servizi sociali educativi e culturali dell'unione dei comuni dell'appennino bolognese ... Entra nella sezione  Istituzione

Servizi

Ambiente, Forestazione, Difesa del suolo, Attività produttive, Servizi sociali, ... Entra nella sezione  Servizi

HOME » Istituzione | Centro per le famiglie

ultima modifica: Carmine Caputo  12/05/2020

Centro per le famiglie dell'Appennino bolognese

Centro per le famiglie dell'Appennino bolognese: l'Unione attiva un servizio a distanza

L’Unione dei comuni dell’Appennino bolognese avvia il progetto “Centro famiglie Appennino bolognese” per fornire informazioni, orientamento e ascolto, sviluppare riflessioni e ricerca sulla società con e dopo il COVID-19, tra scuola, lavoro, abitare e salute. Il tutto, ovviamente, visto con il punto di vista delle famiglie. Sarà da subito attivo un indirizzo e-mail, centroperlefamiglie@unioneappennino.bo.it e un numero di telefono: 338 3660763 attivo il lunedì e il mercoledì dalle 10 alle 12.

L’obiettivo è introdurre forme di sostegno concreto per non lasciare nessuno da solo, nel far fronte a questa emergenza, sperimentando nuove modalità e nuove tecnologie con cui i servizi educativi, sociali e sociosanitari devono misurarsi in questo periodo per poter fornire lo stesso il proprio fondamentale contributo.

L’idea di avviare questo servizio in via sperimentale risale al 2019, quando la Regione Emilia-Romagna ha deciso di finanziare il progetto per favorire l’informazione, il sostegno alle competenze genitoriali e lo sviluppo delle risorse familiari e comunitarie. Il proposito era quella di un servizio diffuso a sostegno della genitorialità con una sede principale ospitata nella Casa della cultura e della memoria di Marzabotto e tanti punti di erogazione per favorire la vicinanza con i cittadini, riproponendo esperienza già attuate positivamente come lo spazio genitori e bimbi, presso gli asili nido: ma ovviamente la pandemia il corso ha portato a un ripensamento provvisorio della struttura delle attività.

«ll Comune di Marzabotto ha deciso subito di aderire a questo progetto mettendo a disposizione gli spazi presso la Casa della cultura, che saranno pronti non appena potremo tornare a riunirci in serenità» commenta la sindaca di Marzabotto Valentina Cuppi «perché crediamo molto nelle politiche a sostegno della famiglia. È però evidente che servono risposte immediate perché la reclusione forzata e le incertezze sull’avvenire stanno mettendo a dura prova l'equilibrio familiare, la relazione con i figli e la relazione di coppia. Questo progetto nasceva con altre ambizioni ma si rivela prezioso, in un momento in cui molte famiglie si sentono un po’ sole durante questa emergenza».

Se rimane infatti la volontà di mappare e mettere a sistema i servizi che già ci sono, riempiendo eventuali lacune, il cambio di scenario ha posto le famiglie di fronte a sfide che un anno fa era difficile anche solo immaginare ed è su questi temi che sarà posta maggiore attenzione.

Attraverso il telefono e la posta elettronica verrà data la possibilità di parlare con qualcuno che sappia dare orientamento nell’insieme frammentato ed in costante aggiornamento dei servizi di welfare per le famiglie, senza dimenticare che anche essere in casa, con chi forse già non si andava d'accordo, può essere molto difficile. Non solo: sono previsti anche gruppo di ascolto tramite videoconferenza al quale parteciperanno funzionari dell’Unione, educatori e pedagogisti.

Saranno inoltre previsti spazi di ascolto e consulenza, sempre tramite telefono, e-mail e videoconferenza, su materie quali il councelling genitoriale, la mediazione familiare, la consulenza legale, la consulenza psicologica, la consulenza in gravidanza, nel post parto e durante l'allattamento.

 

Ultime notizie

 

Coronavirus. Scuole chiuse in tutta Italia: istruzioni di sopravvivenza per i genitori. Niente asilo, scuola, lezioni di musica, corsi di nuoto e partite di pallone. Giornate da riorganizzare e tanto tempo libero da utilizzare in modo produttivo e perché no … anche divertente. In tempo di coronavirus e di vacanze forzate, dobbiamo riorganizzare la quotidianità famigliare ma soprattutto cercare di utilizzare al meglio il tempo libero pur senza scuola. A questo proposito per approfondire ulteriormente le conoscenze, ecco le segnalazioni del Servizio InformaFamiglie:

http://www.informafamiglie.it/news/news-articoli-su-famiglie-e-bambini/coronavirus-scuole-chiuse-in-tutta-italia-istruzioni-di-sopravvivenza-per-i-genitori


 

#CiStoDentro è l'iniziativa della Ministra per le pari opportunità e la famiglia, professoressa Elena Bonetti, per offrire ai genitori uno strumento in più per scoprire idee, attività e giochi da realizzare e sperimentare con i propri figli, a casa.

http://famiglia.governo.it/ci-sto-dentro/


Sotto lo stesso Cielo è una Favola moderna scritta dalle Maestre per i loro Bambini, che riesce a trasformare il negativo in positivo e lo scuro in luce. A cura della Prof.ssa Daniela Lucangeli, componente della équipe della Ministra Lucia Azzolina per la ripresa didattica della fase 2. https://www.facebook.com/danielalucangeliofficial/videos/1736905513119136/


Carta della famiglia. Una nuova opportunità di risparmio

Per il 2020 considerata l’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del coronavirus Covid-19, la carta può essere richiesta anche da tutte le famiglie con un figlio solo.

https://www.informafamiglie.it/news/eventi-ed-iniziative-locali/2020/carta-della-famiglia-una-nuova-opportunita-di-risparmio


HELP LINE VIOLENZA E STALKING Il Ministero ha attivato il sito ufficiale del 1522: https://www.1522.eu/. Si tratta del tentativo di rispondere al "cosa fare quando nell'isolamento casalingo da COVID-19, il controllo sulla donna maltrattata da parte del partner violento diventa totale" per le donne "costrette in case che, per via delle misure di contenimento dell'epidemia, assomigliano a prigioni, senza neppure la possibilità di chiedere aiuto".

http://www.unioneappennino.bo.it/servizi/notizie/notizie_fase02.aspx?ID=9571


Emergenza Coronavirus: le misure a sostegno economico delle famiglie

Il Governo ha emanato misure importanti per supportare le famiglie in questo momento di difficoltà : dal congedo straordinario per i genitori lavoratori con figli fino a 12 anni, al bonus per l'acquisto di servizi di baby-sitting, all'incremento dei giorni di permesso in caso di handicap grave e i buoni spesa per le famiglie in difficoltà economica .

Vediamo nel dettaglio gli interventi che il decreto “Cura Italia” prevede per le famiglie, a seguito della sospensione del servizio scolastico di ogni ordine e grado, a decorrere dal 5 marzo 2020

https://www.informafamiglie.it/news/eventi-ed-iniziative-locali/2020/emergenza-coronavirus-le-misure-a-sostegno-economico-delle-famiglie


Équipe Psicologiche per l'Emergenza (EPE): supporto psicologico a disposizione di cittadini e operatori

Il periodo prolungato di isolamento dalla vita sociale, di lontananza dalla sede di lavoro, di convivenza con la famiglia senza momenti per sé, o all’opposto di isolamento in solitudine, possono mettere a dura prova la nostra positività e la nostra pazienza. A questo si aggiunge l’ansia generata da un nemico invisibile, il timore di esserne contagiati o di contagiare i nostri famigliari, le preoccupazioni riguardo al futuro. Queste emozioni sono particolarmente presenti tra le persone affette da coronavirus e i loro famigliari. Le emozioni sono importanti e non vanno mai sottovalutate: dobbiamo prendercene cura come si fa con il corpo. Se state vivendo un momento di ansia, stress o smarrimento potete chiedere aiuto. Qui di seguito i riferimenti per la popolazione generale per l’Azienda Usl di Bologna

http://salute.regione.emilia-romagna.it/tutto-sul-coronavirus/equipe-psicologiche-per-lemergenza

Per informazioni:

 

 

Risultato
  • 3
(140 valutazioni)


Calendario Eventi
<< giugno 2020 << L M M G V S D 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30                        
Unione dei Comuni
dell'Appennino Bolognese
Indirizzo: P.zza della Pace 4 40038, Vergato (BO) - Sede Operativa Via Berlinguer 301 - 40038, Vergato (BO)
telefono: 051911056 - 0516740158   fax: 051-911983  CF: 91362080375
PEC UNIONE unioneappennino@cert.provincia.bo.it
PEC ISTITUZIONE
isec.unioneappennino@cert.cittametropolitana.bo.it
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa Srl Copyright © 2014