motore di ricerca

Unione

Presidente, Giunta, Consiglio, Dove siamo, Contatti... Entra nella sezione  Unione

Istituzione

Istituzione servizi sociali educativi e culturali dell'unione dei comuni dell'appennino bolognese ... Entra nella sezione  Istituzione

Servizi

Ambiente, Forestazione, Difesa del suolo, Attività produttive, Servizi sociali, ... Entra nella sezione  Servizi

HOME » Unione

ultima modifica: Carmine Caputo  29/05/2017

L'Unione dei Comuni dell'Appennino Bolognese

 

L’Unione dei comuni dell’Appennino bolognese è un Ente locale con autonomia statutaria costituitosi il 22 ottobre 2013 per effetto della sottoscrizione dell’atto costitutivo da parte dei Sindaci dei Comuni di Castel d’Aiano, Castel di Casio, Castiglione dei Pepoli, Gaggio Montano, Grizzana Morandi, Marzabotto, Monzuno, San Benedetto Val di Sambro e Vergato.
In data 1 gennaio 2014 l’Unione è subentrata a titolo universale all’estinta Comunità Montana dell’Appennino Bolognese per effetto del decreto del Presidente della Giunta Regionale 30 ottobre 2013, n. 211 .

A partire dal maggio 2017 è entrato a far parte dell’Unione il decimo comune, Camugnano.


L’Unione dei Comuni dell’Appennino Bolognese è costituita a tempo indeterminato ed ha sede nel territorio del Comune di Vergato (ma i suoi organi possono riunirsi ed avere sede diversa). Il suo ambito territoriale coincide con quello dei dieci Comuni che la costituiscono.
L’Unione promuove l’integrazione dell'azione amministrativa fra i Comuni che la costituiscono, mediante la progressiva unificazione delle funzioni e servizi comunali e l’armonizzazione degli atti normativi comunali (Statuto e Regolamenti). In particolare l’Unione:

  • persegue il costante miglioramento dei servizi offerti e l’allargamento della loro fruibilità, la rapidità e semplificazione degli interventi di sua competenza, nonché la razionalizzazione dei costi, ferma restando la salvaguardia delle identità municipali;

  • promuove, favorisce e coordina le iniziative pubbliche e private rivolte alla valorizzazione economica, sociale, ambientale e turistica del proprio territorio, nel rispetto delle caratteristiche culturali e sociali proprie del territorio montano;

  • promuove lo sviluppo ed il progresso civile dei suoi cittadini e garantisce la partecipazione delle popolazioni locali alle scelte politiche ed all’attività amministrativa;

  • promuove l’informazione dei cittadini residenti riguardante le decisioni e le iniziative di propria competenza;

  • organizza e gestisce l’esercizio associato di funzioni proprie dei Comuni

  • organizza e gestisce l’esercizio associato di funzioni conferite dallo Stato, dalla Regione E-R o dalla Provincia di Bologna o da altri soggetti istituzionali;

  • favorisce l’introduzione di modalità organizzative e tecnico-gestionali atte a garantire livelli quantitativi e qualitativi di servizi omogenei nei Comuni membri.

 

In questo momento sono delegati all’Unione i servizi di Sportello Unico per le Attività Produttive, il Servizio Informatico Associato, la Centrale Unica di Committenza,  l’Ufficio del Personale, la Protezione Civile, l’Ufficio Stampa e Comunicazione Istituzionale. Come Unione di Comuni montani esercita anche le competenze di tutela e promozione della montagna, attribuite dalla normativa in favore dei territori montani: l’Unione dei Comuni dell’Appennino Bolognese infatti continua ad esercitare le funzioni delegate dalla Regione (forestazione, vincolo idrogeologico, interventi per la montagna) anche per i restanti Comuni dell’ambito ottimale (Lizzano in Belvedere ed Alto Reno Terme) che ad essa non aderiscono.

 

L’Unione si è inoltre dotata di un organismo strumentale, privo di personalità giuridica, ma con autonomia gestionale ed operativa e con una maggiore flessibilità organizzativa e funzionale rispetto agli enti pubblici: l’Istituzione dei Servizi sociali, culturali ed educativi. L’istituzione nasce, in primo luogo, con la finalità di riportare ad unità gestionale i processi che caratterizzano il sistema locale dei servizi sociali.
I suoi organi sono costituiti da amministratori e dipendenti dell'Unione assegnati all'Istituzione che quindi, a tal fine, si avvale delle dotazioni e delle strutture dell'Unione stessa, senza ulteriori e maggiori oneri.
Le funzioni che i comuni hanno delegato all’Istituzione sono quelli relativi alla Scuola e servizi per l'infanzia, il servizio sociale professionale, le politiche abitative, i servizi per i cittadini non autosufficienti, i servizi per i minori e la famiglia, le politiche distrettuali socio-sanitarie, il servizio Cultura e Promozione Turistica.

 

Essendo l'Unione  a tutti gli effetti un Ente locale con autonomia statutaria nell’ambito dei principi fissati dalla Costituzione, dalle norme comunitarie, statali e regionali, ad essa si applicano, in quanto compatibili, i princìpi previsti per l'ordinamento dei Comuni.
Come Unione di Comuni montani esercita anche le competenze di tutela e promozione della montagna, attribuite in attuazione delle disposizioni di cui all’articolo 44, comma secondo, della Carta Costituzionale e della normativa in favore dei territori montani.

 



 

Risultato
  • 3
(11516 valutazioni)


Calendario Eventi
<< ottobre 2017 << L M M G V S D             1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31          
Unione dei Comuni
dell'Appennino Bolognese
Indirizzo: Piazza della Pace, 4 - 40038, Vergato (BO)
telefono: 051911056 - 0516740158   fax: 051-911983  CF: 91362080375
Posta elettronica certificata (PEC) unioneappennino@cert.provincia.bo.it  e-mail: info@unioneappennino.bo.it
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa Srl Copyright © 2014